Doccia fredda dal Lumignacco

Ancona Lumignacco 3 – Kras Repen 1

Marcatori: 2′ Specogna, 55′ e 72′ Zanardo, 74′ Volaš (penalty)

ANCONA LUMIGNACCO: Del Mestre, D’Aliesio, Coassin, Tosone, Visalli, Barden, Specogna, Rossi, Beltrame, Clarini D’Angelo, Msatfi. Allenatore: Baron (cambi non disponibili)

KRAS REPEN: Zitani, Fernandez, Poropat, Đukić, Lukač, Pagliaro, Sancin, Deković, Volaš, Radujko, Ivčević. Allenatore: Kneževič (cambi non disponibili)

Gradevole giornata al comunale di Pavia di Udine che regala ai padroni di casa il primo gol già dopo pochi minuti. Al 2′ Msatfi serve su calcio d’angolo Specogna che indisturbato di testa mira una parabola precisa sotto l’incrocio alla destra di Zitani che nulla può. Ci riprova subito Tosone copiando l’azione vincente di pochi minuti prima ma Zitani para sicuro. Il primo tiro del Kras arriva timido appena al 7′ con Ivčević che sfrutta un rimpallo su Visalli tirando debolmente chiamando al primo intervento Del Mestre in due tempi. Nonostante l’abbandono precoce dal terreno di gioco di Msatfi causa infortunio sono ancora i padroni di casa a dettare un ritmo di gioco altissimo che il Kras non riesce a spezzare in alcun modo: un paio di azioni veloci chiamano Zitani ad intervenire più volte che limita i danni lasciando il risultato invariato all’intervallo.

Immediato doppio cambio del Kras che porta esperienza e forze fresche che non sbilanciano l’equilibrio del match in quanto è ancora il Lumignacco a dettare il ritmo. Al 55′ Zanardo dal limite tenta il tiro ma viene murato da Fernandez che devia con il corpo la palla che impennandosi finisce sfortunatamente in rete sul palo lontano di Zitani. Ritenta l’impresa Kocman che col Torviscosa segna un eurogol diventato virale sui social da posizione simile questa volta leggermente più profonda: cross diretto sul secondo palo che pesca di precisione Volaš che mira di testa centrando palo pieno. Immediato ribaltamento della situazione: Del Mestre raccoglie subito la palla dal fondo e lancia la squadra con Zanardo all’attacco che marcato dal solo D’Agnolo procede verso il sette ed insacca. Tentano più volte di accorciare Smrtnik e Volaš con le proposizioni di Radujko e Stepančič ma trovano oltre a qualche imprecisione un Del Mestre decisamente in giornata. Il gol della bandiera arriva su calcio di rigore a seguito di un fallo in area su Smrtnik. Sul dischetto va Volaš che tira un destro basso e potente: palla da una parte, portiere dall’altra.

Con l’odierno gol Volaš va in doppia cifra nella classifica dei marcatori del girone portandosi a quota 10 quello che è forse l’unica nota positiva del match in casa Kras. A fine giornata grazie anche ai risultati utili delle dirette concorrenti in classifica con la vittoria dello Zaule sulla Pro e i pareggi del Sistiana/Sesljan e Cervignano, il Kras si trova al nono posto in zona calda playout.