Smrtnik fa jackpot; Kras salvo all’ultimo!

San Luigi 0 – Kras Repen 1

Marcatori: Smrtnik, 40′

SAN LUIGI: De Mattia, Ianezic, Greco, Male, Boschetti, Giovannini, Mazzoleni, Falleti, Marin, Zetto, Vagelli. Allenatore: Sandrin (CAMBI NON DISPONIBILI)

KRAS REPEN: Zitani, Stepančič (Volaš), Simeoni (Poropat), Lukač, Djukić, Dekovic (Sain), Fernandez, Pagliaro, Smrtnik, Radujko, Ivčević (Sancin). Allenatore: Kneževič

Vittoria che vale un’intera stagione forse deludente visto le prospettive propostesi ad inizio stagione: obbiettivo minimo finale stagionale raggiunto. Un campionato ricco di alti e bassi con numerosi infortuni ed assenze che non hanno giovato alla squadra nel trovare un equilibrio costante; complice anche la situazione pandemica che ha dato tutt’altro che certezze all’intero mondo calcistico e non.

Scenario pre-partita interessantissimo con numerose possibili varianti di sbocco a fine gara che vedevano il Kras distante per un singolo punto dal gruppo finale di squadre in lotta play out. Status psicologico non facile che nel corso della partita è diventato realtà: contava solo vincere! E così è stato, forse non nel migliore dei modi ma mostrando in campo soprattutto la convinzione e la lucidità nel riuscire a portare a casa il risultato che valeva un intera stagione in circostanze non facili.

LA PARTITA

La partita parte subito a ritmi alti con entrambe le squadre impostate in modalità offensiva: parte bene il Kras con Radujko che tira verso la porta ma trova De Mattia sulla sua strada. Ribaltamento di situazione con azione simile: c’è Zitani a parare. Il San Luigi va vicino al vantaggio al decimo minuto: palla di poco a lato deviata all’ultimo in calcio d’angolo. Ordinaria amministrazione per lunghi venti minuti con le squadre impegnate a studiarsi. Siamo al 36′ quando Smrtnik si fa vedere per la prima volta in posizione defilata tirando in porta ma c’è un attento De Mattia sul posto. Ci riprova al 40′ Smrtnik: questa volta da fuori con un tiro a giro che si insacca alle spalle del portiere: un gran bel gol!

Inizia il secondo tempo che non smentisce i ritmi della prima frazione: è subito San Luigi che chiama Zitani a tenere in gioco il Kras. Ci riprovano i padroni di casa con un cross velenoso che attraversa tutta l’area: proposizione che non viene intercettata da nessun giocatore. Corre il 28′ st minuto quando un ispirato Smrtnik riesce a girarsi in area tirando verso il sette chiamando Di Mattia a tenere vive le speranze dei padroni di casa a recuperare il gol di svantaggio. Al 29′ st fallo di mano in area: è calcio di rigore per il Kras! Sul dischetto va il neoentrato Volaš. Un’esecuzione da dimenticare sparata altissima alle stelle. Intanto in campo arriva la notizia che tutte le dirette concorrenti in lotta salvezza segnavano risultati utili. Da qui la convinzione della squadra ospite si enfatizza: conta portare a casa il risultato. Il Kras gestisce bene la partita rischiando poco o niente. Al 40′ st Falletti spara alto una punizione battuta dal limite. Ulteriori cinque minuti di recupero; un’ultima occasione centrale di Smrtnik parata dal portiere e a triplice fischio fa scattare la festa per gli ospiti che matematicamente seppur a campionato concluso mantengo il posto in eccellenza anche per l’anno prossimo.

Ringraziamo il nostro amico Jan Smotlak per la sua collaborazione che ha seguito e riassunto il match per il nostro sito!

DATI STATISTICI A FINE STAGIONE

Il Kras chiude la stagione al settimo posto a quota 30 punti (16 pt ottenuti in casa, 14 pt in trasferta): 9 vittorie, 3 pareggi e 10 sconfitte. Il Kras mantiene il settimo posto in classifica durante tutta la fase finale del campionato per ben otto giornate consecutive durante le quali ha ottenuto gli unici tre pareggi dei quali due con risultato ad occhiali.

Il miglior realizzatore è Dalibor Volaš che si piazza tra i migliori dieci marcatori del girone con 11 reti. Segue Žiga Smrtnik che ha contribuito con ulteriori 7 reti, Stepančič a 4, Dukic e Pagliaro a 2, Sain, Sancin e Kocman a 1.